Potatura

La potatura della protea

La potatura

La potatura delle piante di Protea è più semplice di quanto si possa pensare, ma ha bisogno di essere eseguita correttamente. Ecco le linee guida da seguire in base al tipo di pianta che si possiede :

Banskia

Alcuni esemplari di Banksie hanno il “lignotubers”, un gonfiore legnoso nella radice che protegge la pianta e le consente di rigenerarsi, in modo che possa essere potata energicamente. E' consigliato eseguire un taglio cauto se la dimensione di crescita della pianta non è ancora stata raggiunta, in particolar modo se si tratta di una pianta giovane. Per far sì che cresca in modo cespuglioso, rimuovere i fiori appesi a forma di “cono”.

Grevillea

La potatura delle Grevillee varia a seconda della specie. Generalmente, la maggior parte di esse richiede poca potatura, se non per esigenze personali, quali la preferenza sulla forma che la pianta deve assumere. Le eccezioni sono rappresentate dalle piante di questa specie più vigorose, che, se non potate, posso raggiungere grandi dimensioni in altezza e in larghezza.

Leucadendron

La maggior parte delle specie di questo genere ha bisogno di essere ben potata quando i fiori hanno perso il loro colore. Questo crea l'effetto della rigenerazione attraverso la produzione di una nuova e vigorosa crescita, dalla base della pianta. In realtà queste piante dovrebbero essere potate annualmente per mantenere un cespuglio a gambo lungo.

Leucospermum

Come regola generale il Leucospermum ha bisogno di poche potature. Se si trova in giardino, la potatura avviene per esigenze puramente personali, per modellare gli esemplari a proprio piacimento. Si consiglia la potatura a fine fioritura.

mimetes

Questo genere di pianta necessita di ripetute potature, per evitare che si sviluppi enormemente in lunghezza. E' consigliabile potarla durante la primavera, perchè durante l'estate e l'autunno questa pianta crescerà in modo compatto e cespuglioso.

Protea

La potatura della Protea varia a seconda della specie, la maggior parte può essere potata in base alla crescita che si vuole ottenere. Come guida generale, per avere una crescita vigorosa, evitare di potare i rami con le foglie sane e sagomarli per dar loro una forma cespugliosa. Nel caso di piante più mature, è necessario potare la Protea a fine fioritura, per incoraggiare una nuova crescita.

Telopea

E' essenziale, con questo genere di pianta, la potatura ogni anno, subito dopo la fioritura e prima di una nuova crescita. Questo perché nuovi germogli si sviluppano prevalentemente all'interno dei fiori, per cui se non si potano, la pianta tenderà a crescere solo in altezza senza poi regalare una nuova fioritura.

Serruria

La Serruria deve essere potata subito dopo la fioritura, in particolare modo se si tratta di una pianta giovane, per favorire una ramificazione solida e cespugliosa.